Quantcast

Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI    

Le date storiche che hanno cambiato il campionato italiano di Serie C

In Italia è davvero facile imbattersi in appassionati di calcio. Sono diversi i club che possono vantare la conquista di numerosi scudetti, e gran parte del tifo è proprio rappresentato da chi supporta le squadre locali che si sono sfidate a questo livello per anni.

Il campionato italiano di Serie C rappresenta la terza divisione del calcio professionistico, dopo Serie A e B. Le date fondamentali che hanno segnato la storia di questo campionato sono tante e le vedremo proprio in questo articolo. Al contrario di quanto molti sono portati a pensare, la Serie C è un torneo altamente competitivo. Per chi volesse entrare nel vivo dell'azione e supportare la propria squadra di Serie C, è possibile farlo tramite diverse piattaforme di gaming online. Si tratta di siti che hanno riscosso grande successo in Italia, grazie al numero sempre crescente di utenti che, approfittando del progresso tecnologico, hanno iniziato a giocare su tali piattaforme.

La composizione della Serie C

La Serie C rappresenta il trampolino di lancio per i talenti italiani emergenti. Ciascuna squadra può utilizzare un massimo di 16 giocatori di età superiore ai 23 anni, più due giocatori bandiera, ovvero calciatori che vantano un'esperienza più lunga; il numero di giovani under 23 è invece illimitato. Il club più presente della Serie C è il Piacenza, che vanta la partecipazione in ben 33 stagioni.

Le date più importanti nella storia della Serie C

1926 - La terza divisione professionistica del campionato italiano viene fondata nel 1926. Al tempo, il governo aveva scelto di riunire tutte i tornei di calcio gestiti a livello statale sotto un'unica istituzione nazionale. C'erano diversi campionati, e i club regionali vennero di conseguenza promossi nella seconda divisione. Nel complesso, il calcio italiano è suddiviso in numerose categorie a livello professionistico e amatoriale.

1959 - La struttura del campionato di calcio è stata oggetto di diverse modifiche nei decenni successivi, la maggior parte delle quali a partire dal 1959, anno in cui il calcio professionistico inizia a essere riconosciuto e organizzato a livello ufficiale.

1978 - Il calcio semiprofessionistico cessa di esistere nel 1978, quando la Serie D diventa lega amatoriale, mentre la Serie C1 e C2 vengono ufficializzare come leghe professionistiche.

2008 - La Serie C cambia nome nel 2008, adottando la più recente denominazione di Lega Italiana Calcio Professionistico. Nel 2014, le due divisioni di Serie C vengono unificate in un'unica divisione chiamata Lega Pro, il nome del nuovo campionato.

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 02/03/2022
Tempo esecuzione pagina: 0,08093 secondi